A seguito di nostra segnalazione sulla Legge Regionale della Campania   7/2013

(Disciplina di armonizzazione delle attività funerarie)

la risposta è stata la seguente

 

 AUTORITA' GARANTE DELLA CONCORRENZA E DEL MERCATO

FARE IMPRESA, NUOVE TECNOLOGIE ED OPPORTUNITA’ COMMERCIALI IN EDILIZIA
Energia da fonti rinnovabili, innovazione, efficienza e risparmio energetico
PROGRAMMA DELLE ATTIVITA’ PREVISTE

Scheda di adesione             

Puoi diventare maestro artigiano e far diventare  il tuo laboratorio una bottega scuola

Per diventare maestro artigiano bisogna avere

-          un’esperienza di almeno 10 anni in qualità di imprenditore titolare o socio

-          oppure 5 anni come titolare o socio e altri 5 come collaboratore dell’impresa familiare

-          o ancora 5 anni come titolare o socio più 10 da dipendente dell’azienda.

Inoltre è richiesto  un adeguato grado di capacità professionale, conoscenza tecnico scientifica, abilità pratica e attitudine all’insegnamento professionale comprovato da curriculum vitae redatto in formato europeo.

I laboratori delle imprese dove c’è un maestro artigiano possono ottenere la qualifica di botteghe scuola purché  rispettino la normativa sulla sicurezza presso i luoghi di lavoro e siano in possesso di tutte le autorizzazioni richieste per l’esercizio dell’attività produttiva oggetto del percorso formativo

In allegato Linee guida e domanda per la qualifica di maestro artigiano.

Non perdere questa opportunità.

Per ulteriori informazioni puoi contattare la CNA di Avellino.

Scarica la guida                   Domanda di partecipazione

 

Scheda adesione >>>>>

Il 31 maggio 2015 scade la dichiarazione  Decreto del Presidente della Repubblica 27 gennaio 2012, n. 43 recante attuazione del predetto Regolamento F-Gas. 

Vai al sito http://www.sinanet.isprambiente.it/it/sia-ispra/fgas dove è possibile registrarsi ed effettuare la comunicazione    

 

         


CNA ServiziPIÙ - Ogni Associato ha qualcosa in PIÙ - Servizi Ottobre 2014  
 Risparmia su autovetture e veicoli commerciali
SCONTO ESCLUSIVO PER GLI ASSOCIATI CNA: OPEL MOKKA 2015.
Scoprilo Turbo GPL TECH. Un pieno con 29€.

Mokka Ego 1.4 Turbo GPL-Tech 140cv Euro 6 4x2 
PREZZO PROMOZIONALE € 21.200 anziché € 23.720

E fino a  680 di sconto aggiuntivo per te che sei socio CNA, rispetto a tutte le promozioni ai privati in corso.
Nuovo Opel Mokka è completo di tutto: Clima, Radio USB e Bluetooth, Cruise control e board computer, Volante in pelle con comandi integrati, Cerchi in lega da 17.




Iscriviti al sito www.servizipiu.cna.it e scarica il listino dedicato a CNA per
autovetture e veicoli commerciali.

Scopri le altre offerte CNA presso i concessionari aderenti.












 

CORSO F-GAS AUTORIPARATORI

 

Corso per personale addetto al recupero

di taluni gas fluorurati ad effetto serra (F-Gas)

dagli impianti di condizionamento d'aria nei veicoli a motore che rientrano

nel campo di applicazione della Direttiva 40/2006/CE in accordo al Reg. CE 307/2008.

Dovranno prima iscriversi al Registro e solo successivamente potranno conseguire gli attestati. 
La normativa prevede che le persone debbano essere in possesso di un attestato rilasciato

da un organismo di attestazione a seguito del completamento di un corso di formazione. 
L’iscrizione al Registro Telematico  è pertanto condizione necessaria per ottenere gli attestati,

ma soprattutto senza NON SI POTRAOPERARE SUI SUDDETTI IMPIANTI

Registro Telematico TERMINE ISCRIZIONE 11 APRILE 2013

DPR 43/2012

Preadesione Corsi CNA Avellino

Problemi accesso con smart card

Scaricare l'installatore del programma di firma cliccando il seguente link: EcoWebSign-plugin-2.0.0.1.exe

 

Errore accesso Smart Card

Ti trovi in questa pagina per uno dei seguenti motivi: 

  • Smart-card non installata correttamente:
    • Assicurarsi che la propria Smart-card e/o lettore siano stati installati correttamente come indicato dalla propriaCerfication Autority
    • Assicurarsi di avere installato nel proprio PC il certificato della propria Cerfication Autority
    • Assicurarsi di avere configurato correttamente il proprio browser internet (per autenticazione con smart-card)
    • Assicurarsi che la smart-card contenga sia il cerificato di firma che il certificato di autenticazione
    • Assicurarsi che i propri certificati non siano scaduti.
    • Per verificare i punti precedentemente descritti:
      • Per le Smart-card/Business Key Infocert vedere il sito http://www.firma.infocert.it ed eseguire tutti i passi indicati
      • Per le Smart-card/Business Key Infocamere/Camera di commercio vedere il sito http://www.card.infocamere.it ed eseguire tutti i passi indicati
      • Per le Smart-card delle altre Certification Autority consultare il proprio help-desk
  • Accesso con Certificato Digitale interrotto dall'utente
  • Certificato non valido

 

 

 

Proroga all'avvio dell'operatività del Registro FGAS

 

 

 

 

L'avvio dell'operatività del Registro Telematico FGAS è differito di 60 giorni.

Il Decreto del Ministero dell'Ambiente e della tutela del territorio e del mare del 12 aprile stabilisce che l'avvio dell'operatività del Registro telematico delle persone e delle imprese certificate, che il decreto del 31 gennaio 2013 aveva fissato al 12 aprile 2013, è differito di 60 giorni.

 

DECRETO DEL PRESIDENTE
DELLA REPUBBLICA
27 gennaio 2012, n. 43
Regolamento recante attuazione del regolamento (CE)
n.842/2006 su taluni gas fluorurati ad effetto serra
Le prescrizioni relative ai Regolamenti CE 303/08 e 304/08 che
coinvolgono il settore della installazione di impianti
Maggio 2012

DPR n° 43

Sintesi DPR n° 43

Adempimenti e Approfondimenti CNA 

REGISTRO TELEMATICO

 Registrazione entro 11 Aprile 2013 al fine di usufruire del Certificato Provvisorio 

Preadesione Corsi Patentino FGas

Problemi accesso con smart card

Scaricare l'installatore del programma di firma cliccando il seguente link: EcoWebSign-plugin-2.0.0.1.exe

INTRODUZIONE

L’obiettivo principale del Regolamento (CE) n.842/2006 del Parlamento Europeo e del Consiglio del 17 maggio 2006 su taluni gas fluorurati ad effetto serra (di seguito denominato Regolamento F-Gas) ha come obiettivo principale la riduzione delle emissioni di gas fluorurati ad effetto serra contemplate dal Protocollo di Kyoto.

Il Regolamento F-Gas riguarda il contenimento, l’uso, il recupero e la distruzione di taluni gas fluorurati ad effetto serra, l’etichettatura e lo smaltimento di prodotti e apparecchiature contenenti tali gas, la comunicazione di informazioni su questi gas, il controllo sul loro utilizzo, i divieti in materia di immissione in commercio di alcuni prodotti e apparecchiature, nonché la formazione e la certificazione del personale e delle società addetti alle attività contemplate nel Regolamento.

Ne consegue che sono interessati dal Regolamento F-Gas vari soggetti coinvolti nel ciclo di vita dei gas fluorurati, tra cui produttori, importatori ed esportatori di tali gas, nonché fabbricanti e importatori di taluni prodotti e apparecchiature contenenti gas fluorurati e operatori delle apparecchiature.

Il 20 aprile 2012 è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 93 il Decreto del Presidente della Repubblica 27 gennaio 2012, n. 43 recante attuazione del predetto Regolamento F-Gas. 

Vai al sito http://www.sinanet.isprambiente.it/it/sia-ispra/fgas/introduzione dove è possibile registrarsi ed effettuare la comunicazione

http://193.206.192.119/dichiarazione/login.php

Agli Impiantisti iscritti all’albo provinciale
Bollino verde 2011-2012
Oggetto: Bollino Verde 2011/2012. Comunicazione incontro formativo utilizzo piattaforma ITER _ WEB.
La Provincia di Avellino comunica agli installatori in indirizzo che è stato organizzato un incontro di carattere operativo con gli installatori/manutentori iscritti nell’albo della Provincia per l’invio telematico delle autocertificazioni Caldaia Sicure – Biennio 2011/2012 mediante l’utilizzo della piattaforma ITER _ WEB. scarica file invito

 

INVITO CONFERENZA STAMPA

 

 

 

E’ convocata, per mercoledì 8 maggio 2013, alle ore 10,30, presso il salone della CNA in via Pironti 1/a, ad Avellino una conferenza Stampa della Presidenza della CNA di Avellino, sul seguente tema:

 

Effetti della crisi economica sul sistema delle piccole imprese dell’Irpinia:

sono possibili strategie locali di contenimento degli effetti più devastanti?

 

Alcune proposte della CNA in materia di credito e microcredito, lotta per la legalità e di contrasto all’abusivismo e per l’accompagnamento delle imprese alla ricerca di nuovi mercati.

 

Siete vivamente pregati di partecipare.

Saluti e ringraziamenti.

 

Avellino  6  maggio  2013

Il Presidente

(Ciriaco Coscia)

 

Cari Colleghi,
Con l'emanazione del decreto 20/3/2013 il Ministero dell'ambiente ha inteso far ripartire il SISTRI, prevedendo che le imprese rispondano a una disposizione di riallineamento dei dati aziendali, a partire dal 30 aprile ed entro il 30 settembre per il primo gruppo di imprese obbligate, per le quali l'operatività del SISTRI è prevista dal 1 ottobre 2013. Tra queste ricordiamo i produttori di rifiuti pericolosi con più di 10 dipendenti, i gestori di rifiuti ed i raccoglitori/trasportatori di rifiuti pericolosi.

Vi confermiamo che il Comitato di Accreditamento di ACCREDIA ha approvato, con il parere positivo del Ministero dell’Ambiente, alcune modifiche al Regolamento tecnico 29 che accolgono diverse richieste da noi avanzate in materia di semplificazione delle procedure di certificazione.

02.10.2013 Regolamenti Tecnici per l'accreditamento degli Organismi operanti nel settore dei gas fluorurati

 

Sono state approvate dal Consiglio Direttivo di ACCREDIA del 30 settembre 2013, le nuove revisioni dei Regolamenti Tecnici RT-29 e RT-30 applicabili per l'accreditamento degli Organismi operanti la certificazione di prodotto/servizio nel settore dei gas fluorurati ai sensi del DPR n. 43/2012:


Regolamento Tecnico ACCREDIA RT-29 rev. 02
"Prescrizioni per l'accreditamento di Organismi operanti le certificazioni dei servizi di:
• installazione, manutenzione o riparazione di apparecchiature fisse di refrigerazione, condizionamento d'aria e pompe di calore contenenti taluni gas fluorurati ad effetto serra, in base alle disposizioni del Regolamento (CE) n. 303/2008;
• installazione, manutenzione o riparazione di impianti fissi di protezione antincendio e di estintori contenenti taluni gas fluorurati ad effetto serra, in base alle disposizioni del Regolamento (CE) n. 304/2008.

Regolamento Tecnico ACCREDIA RT-30 rev. 02
"Prescrizioni per l'accreditamento di Organismi operanti le certificazioni del servizio di erogazione di corsi di formazione per personale addetto al recupero di determinati gas fluorurati ad effetto serra dagli impianti di condizionamento d'aria dei veicoli a motore in conformità al Regolamento (CE) 307/2008."

I documenti, giunti alla seconda revisione, hanno recepito una serie di modifiche - concordate con il Ministero dell'Ambiente dopo gli opportuni confronti con le Parti interessate - con l'obiettivo di semplificare e chiarire alcuni requisiti.

Con riferimento agli Organismi di certificazione che operano in conformità al Regolamento TecnicoRT-29, si specifica che alcune modifiche verranno divulgate attraverso apposita circolare.

Per quanto riguarda il processo di valutazione, si stabilisce che la visita iniziale (e di rinnovo) di certificazione possa essere svolta presso la sede dell'impresa, ma anche presso il luogo di intervento dell'impresa stessa. Inoltre, si richiede un Piano della Qualità più snello.

Mentre la verifica di prima certificazione, e rinnovo, deve essere effettuata in campo, le successive verifiche di sorveglianza possono essere gestite a livello documentale.

Tuttavia, l'Organismo può sostituire uno degli esami documentali con una verifica di sorveglianza presso la sede dell'impresa (o il luogo di intervento), nei casi in cui si richiedano approfondimenti o si debbano gestire delle segnalazioni.

In occasione della visita in campo, l'Organismo di certificazione che sia accreditato anche in conformità al Regolamento Tecnico per l'accreditamento RT-28 (rev. 01) "Prescrizioni per l'accreditamento di Organismi operanti le certificazioni delle persone addette alle attività di cui ai Regolamenti (CE) n. 303/2008, n. 304/2008, n. 305/2008 e n. 306/2008", se verifica che sussistono le condizioni di cui allo stesso RT-28, può concordare con l'impresa di condurre contemporaneamente anche gli esami del personale, ai fini del rilascio delle relative certificazioni.

Per quanto riguarda la trasparenza dei costi della certificazione, l'Organismo deve indicare chiaramente in allegato al tariffario i criteri e le modalità di sconto applicabili ai clienti, e sottoporle al parere preventivo del Comitato o Meccanismo per la salvaguardia dell'imparzialità prima della pubblicazione. Il tariffario e ogni successiva modifica devono essere trasmessi al Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, unitamente al certificato di accreditamento rilasciato da ACCREDIA, che costituisce requisito per la designazione e abilitazione all'attività, ai sensi del del DPR n. 43/2012.

Nel caso in cui l'impresa voglia trasferire la propria certificazione - rilasciata da un Organismo accreditato da un Ente di accreditamento firmatario degli Accordi EA MLA - a un Organismo accreditato da ACCREDIA, quest'ultimo deve raccogliere in via preliminare tutta la documentazione che dimostri la conformità ai requisiti di certificazione richiesti (compresi il rapporto di verifica di prima certificazione o di rinnovo e i rapporti delle visite di sorveglianza), e sottoporre la pratica al proprio Organo di Delibera, per la decisione in merito al rilascio della certificazione.

La novità che ha interessato il Regolamento Tecnico RT-30 riguarda la definizione della tecnica di campionamento.

L'Organismo di valutazione, in sede di verifica presso i centri di formazione (permanenti e/o temporanei), deve conformarsi al criterio del campionamento multisito, come definito da IAF (documento IAF MD 1:2007 "Certification of Multiple Sites Based on Sampling").


I documenti sono disponibili in allegato e pubblicati nella sezione del sito di ACCREDIA  "Documenti - Dipartimento Certificazione e Ispezione - Regolamenti Tecnici".

                                    CNA ASSOCIAZIONE PROVINCIALE DI AVELLINO    

                                 

 

CNA AVELLINO

SPORTELLO BANCARIO

DI ARTIGIANCASSA

 Presso la sede di CNA Avellino puoi richiedere ed ottenere risposte in tempi brevi su:

Finanziamenti ed agevolazioni per:
 - Energia Verde, destinato all'investimento in impianti di produzione di energia da fonti rinnovabili;
 - Imprenditoria femminile, destinato all'imprenditoria femminile;
 - Finanziamenti a breve, medio, lungo termine destinati a soddisfare svariate esigenze come acquisto impianti e attrezzature, investimenti, ripianamento passività, scorte, anticipo contributi a breve termine, liquidità a breve, investimenti di medio e lungo termine.
- Noleggio a Lungo Termine per auto e/o veicoli commerciale;
- Business Key Artigiancassaprodotta da InfoCert, che permette di firmare qualsiasi documento avente valore legale;
 Legal Mail;
- Conti Correnti e Carte di Credito. 

ARTIGIANCREDITO CONSORZIO DI GARANZIA FIDI DELLA CNA AGEVOLA L’ACCESSO AL CREDITO BANCARIO

Artigiancredito il consorzio di garanzia fidi della CNA è la risposta immediata al problema della carenza di liquidità nell’impresa artigiana e nella piccola e media impresa.

Un fondo di garanzia mutualistico, gestito dalle stesse imprese socie, agevola l’accesso al credito bancario  fornendo  garanzie integrative, alle banche convenzionate, per consentire ai piccoli imprenditori di ottenere i finanziamenti necessari ed a condizioni di sicuro interesse e più contenute rispetto alle normalicondizioni di mercato.

Con la garanzia di Artigiancredito le imprese possono ottenere, linee di credito:

A breve termineper finanziare le esigenze del credito di funzionamento delle aziende quali lo scoperto di conto e le varie forme di anticipi commerciali (anticipi su fatture, su effetti, import ed export).

A medio e lungo termineper gli investimenti che l'azienda intende effettuare a tassi vantaggiosi e di particolare favore.

Linee di finanziamento per risolvere le problematiche di ristrutturazione finanziaria dell'azienda , contenendo i costi del servizio del debito che gravano sul bilancio d'esercizio.

Finanziamenti e Mutuiper le esigenze di sviluppo dei neo imprenditori e delle nuove imprese, con la possibilità di finanziare anchel'acquisto dell'azienda.

Artigiancredito rappresenta, per l'azienda, una concreta opportunità di ottimizzare i rapporti con le banche.

Oltre a facilitare l’accesso al credito Artigiancredito CNA consente agli imprenditori di ottenere una maggiore quantità di credito bancario grazie alle garanzie offerte e prestiti a tassi d’interesse più bassi rispetto alle normali condizioni di mercato, in virtù degli accordi sottoscritti con gli istituti di credito.

Per ulteriori informazioni contatta la sede della CNA di Avellino Dott. Gaetano Ricciardelli

 

Un prestito senza richiesta di garanzie fino a 25.000 euro da restituire in 5 anni a tasso zero.

BENEFICIARI:

AVVIO DI ATTIVITA’, E IMPRESE CHE NON HANNO Più DI CINQUE ANNI AVVIATE O FORMATE DA:

-          giovani che non abbiano ancora compiuto 35 anni di età alla data di presentazione della domanda;

-          donne;

-          disoccupati;

-          lavoratori in CIG;

-           lavoratori in mobilità;

-          lavoratori svantaggiati;

-           disabili;

-           immigrati

-          IMPRESE ESISTENTI  CHE NEGLI ULTIMI 12 MESI HANNO ASSUNTO UNA PERSONA CON I REQUISITI DI CUI SOPRA.

 

Le imprese beneficiarie devono avere sede legale, operativa e amministrativa nella Regione Campania

Sono considerate ammissibili al finanziamento:


-       BENI DUREVOLI

-          ACQUISTO DI MATERIE PRIME, SEMILAVORATI, MATERIALI DI CONSUMO, SCORTE, UTENZE, CANONI DI LOCAZIONE, CONSULENZA

• per le imprese esistenti, le spese di cui sopra sono ammissibili se collegate ad un programma di am-pliamento/espansione dell’attività imprenditoriale. Non è consentito l’acquisto di beni usati da privati.

POSSONO PARTECIPARE ALL’INIZIATIVA ANCHE LE IMPRESE CHE DEVONO REALIZZARE L’INVESTIMENTO PER UN IMPORTO SUPERIORE AD € 25000,00

ULTERIORI INFORMAZIONI:

CNA AVELLINO

VIA PIRONTI 1/B

DOTT. GAETANO RICCIARDELLI

0825783345

 

DISCIPLINARE DI AUTORIZZAZIONE ALL’ACQUISTO DEL BOLLINO VERDE DA PARTE DELLE IMPRESE DI INSTALLAZIONE E MANUTENZIONE

DI IMPIANTI TERMICI

 

<<<Scarica>>>

CNA   INFORMA

 

 

DEBITO PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, RETE IMPRESE ITALIA: “FIRMATO PROTOCOLLO, IN ARRIVO PLAFOND DI 10 MILIARDI DI EURO PER LO SMOBILIZZO DEI CREDITI DELLE PMI”

Accordo raggiunto sullo smobilizzo dei crediti vantati dalle PMI nei confronti della Pubblica Amministrazione. Oggi il presidente di Rete Imprese Italia Marco Venturi - si legge in un comunicato stampa - ha firmato il protocollo sulla base del quale l’Abi promuoverà la costituzione di uno primo plafond, “Crediti PA”, di ammontare minimo pari a 10 miliardi di euro. Il plafond potrà essere usato per ottenere l'anticipazione del credito o la cessione dello stesso. Vedi altro>>>>

 

 

1 Avviso pubblico

 rivolto alle imprese per l’avvio di Botteghe di Mestiere e ai giovani per la formazione on the job nei mestieri a vocazione tradizionale
Data Apertura: 03/04/2012 - Data Chiusura: 01/06/2012
Italia Lavoro intende individuare un modello di Bottega di Mestiere, rappresentato da un’impresa o da un aggregato di imprese, operante nei comparti produttivi propri della tradizione italiana, in grado di favorire la trasmissione di competenze specialistiche verso le nuove generazioni, rafforzare l’appeal dei mestieri tradizionali, favorire il ricambio generazionale e stimolare la nascita di nuova imprenditoria, stimolare lo sviluppo di reti su base locale, attraverso l’attivazione di percorsi sperimentali di tirocinio.



L’Avviso è pertanto finalizzato all’individuazione, in ciascuna delle 110 province italiane, di una Bottega di Mestiere, al cui interno saranno attivati percorsi di tirocinio di inserimento/reinserimento.



Soggetti ammessi alla presentazione del progetto di Bottega di mestiere
I progetti di Bottega di Mestiere possono essere presentati da imprese, singole o associate, in Consorzio, Associazione Temporanea di Imprese o di Scopo (ATI/ATS), contratto di rete, partnership, con sede/i operativa/e nella medesima provincia.
Ogni azienda può presentare una proposta progettuale, in una sola provincia, sia singolarmente che in forma di raggruppamento.
A favore dei soggetti che attivano la Bottega di Mestiere viene riconosciuta una sovvenzione pari ad euro 250,00 mensili, per ogni tirocinante ospitato.



Tirocini
I tirocini all’interno della Bottega di Mestiere hanno durata semestrale. Sono previsti complessivamente 3 cicli di tirocinio (per una durata complessiva di 18 mesi) per ciascun soggetto aggiudicatario (Bottega di Mestiere).
Ogni ciclo di tirocinio prevede l’inserimento di 10 tirocinanti per ciascuna Bottega di Mestiere.
A favore dei tirocinanti è prevista una borsa di tirocinio pari a 500,00 euro al mese per un massimo di complessivi 3.000,00 euro.
Il soggetto promotore dei tirocini previsti nel presente Avviso è Italia Lavoro.

2 Fondi disponibili


Le risorse previste per la realizzazione delle azioni sono pari a 14.850.000,00 euro



Modalità e termini per la presentazione dei progetti
Le imprese interessate devono inviare la documentazione esclusivamente a mezzo raccomandata A/R, corriere espresso, oppure con consegna a mano dal lunedì al giovedì dalle ore 9.30 alle ore 13.00 e dalle 14.00 alle 16.00 e il venerdì dalle 09.30 alle 12.00 al seguente indirizzo: Italia Lavoro, via Guidubaldo del Monte, 60 00197 Roma, entro e non oltre le ore 12.00 del giorno 01 giugno 2012.



Graduatorie
Le graduatorie delle Botteghe di Mestiere saranno pubblicate sul sito www.italialavoro.it/amva a partire dal 30mo (trentesimo) giorno successivo alla chiusura dell’Avviso Pubblico, a meno che il numero e la complessità delle domande pervenute non giustifichino tempi più lunghi.



Domande di iscrizione degli aspiranti tirocinanti
Gli aspiranti tirocinanti interessati a partecipare alle attività di “Bottega di Mestiere” dovranno far pervenire domanda di iscrizione a Italia Lavoro unicamente attraverso il sistema informatico raggiungibile al seguente indirizzo: www.italialavoro.it/amva.

La domanda potrà essere presentata secondo le seguenti finestre temporali:
• a partire dalle ore 10,00 del 20/09/2012 e non oltre le ore 12,00 del 30/10/2012
• a partire dalle ore 10,00 del 18/03/2013 e non oltre le ore 12,00 del 26/04/2013
• a partire dalle ore 10,00 del 14/10/2013 e non oltre le ore 12,00 del 22/11/2013



Eventuali variazioni delle finestre temporali, che si rendessero necessarie, saranno comunicate al seguente indirizzo www.italialavoro.it/amva.

3 Documentazione:

Cari colleghi

a conferma del già noto "parere competente" che - su specifica richiesta di alcuni soggetti istituzionali e non - dà il Ministero dei Trasporti circa la cd < abolizione del bollino blu >, invio per conoscenza e documentazione la circolare del Direttore Generale della Motorizzazione, arch. Maurizio Vitelli.  Nota Esplicativa>>>>

Cordiali saluti

Mario Turco


 

 Servizi alla Comunità AUTORIPARAZIONE

AVELLINO

Via Pironti 1/b

83100 Avellino

Tel 0825 783345 – 699586 – fax 0825 780252

 

L’agenda delle principali iniziative politico-sindacali

riguardante il settore dell’autoriparazione.

 

1)     CNA, Confartigianato e Casartigiani hanno redatto ( per l’invio nei prossimi giorni, previa necessaria analisi tecnica del documento ) una “segnalazione” all'Autorità Garante del Mercato e della Concorrenza in cui si evidenziano una serie di azioni elusive della libera concorrenza, messe in atto da alcune Assicurazioni, e non solo.  Nello specifico si tratta  Vedi altro>>>



 

MUTUO CASA ARTIGIANCASSA

 CONDIZIONI ESLUSIVE E TASSI VANTAGGIOSI

 PER TITOLARI DI PARTITA IVA

LORO FAMILIARI

DIPENDENTI

VARIE SOLUZIONI SU MISURA PER TE

 

RATA FISSA             TASSO VARIABILE           FISSO E VARIABILE                      SOSTITUZIONE MUTUO PRECEDENTE

Per approfondimenti e per scoprire le offerte di noleggio a lungo termine dedicate a te contatta la sede di ARTIGIANCASSA situata presso la CNA di Avellino VIA PIRONTI 1 B

TEL 0825783345

 

RIF. DOTT. Gaetano Ricciardelli 

 

Settore Autoriparatori

 

E’ stato abrogato il decreto del 30 LUGLIO 1997, N. 406 sulle attrezzature obbligatorie nell’autoriparazione.

L’articolo 40, comma 6 del decreto Legge 6 dicembre 2011 n. 201 (cosiddetto “decreto salva Italia”), convertito in legge dal Parlamento prima delle festività di fine d’anno, recante disposizioni urgenti per la crescita, l’equità e il consolidamento dei conti pubblici,

ha abrogato il decreto del Ministro dei Trasporti 30 luglio 1997, n. 406, che individuava le attrezzature ai fini dell’esercizio dell’attività di autoriparazione di cui alla legge 122/92.

Ecco uno stralcio della legge: “…..Al fine di semplificare gli adempimenti delle imprese di autoriparazione, il decreto del Ministero dei Trasporti e della Navigazione del 30 luglio 1997, n. 406 “Regolamento recante le dotazioni delle attrezzature e delle strumentazioni delle imprese esercenti attività di autoriparazione”, è abrogato……”

 

Informiamo tutti gli associati CNA di Avellino e i clienti del CAT CNA

che a seguito di accordo in sede di Conferenza Stato Regioni del 21 Dicembre 2011 per lo svolgimento diretto da parte del datore di lavoro dei compiti del responsabile del servizio di prevenzionee protezionedei rischi e degli accordi per la formazione dei lavoratori, ai sensi dell'articolo 37, comma 2, del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81. Accordo, quest’ultimo, che disciplina la durata, i contenuti minimi e le modalità della formazione, nonché dell’aggiornamento, dei lavoratori e delle lavoratrici, dei preposti e dei dirigenti, nonché la formazione facoltativa dei soggetti di cui all’articolo 21, comma 1, del medesimo D.Lgs. n. 81/08. 

PER INFORMAZIONI:

CAT CNA DI AVELLINO www.catcna.it

Centrella Alberto 320 9361492 - 0825 783345

 

AVVISO IMPORTANTE

A breve partiranno sia i corsi di formazione che di aggiornamento per RSPP Datore di Lavoro art. 34 D.Lgs. 81/08, per Dirigenti, per Preposto e perLavoratori art. 36-37 D.Lgs. 81/08 in base a dettami dell’Accordo Stato Regioni del 21/12/2011  si ricorda che per gli associati CNA di Avellino gli aggiornamenti sono  GRATUITI

Per info www.catcna.it

Alberto Centrella 320 9361492 - 0825 783345

Dal ministero del lavoro risorse per l’apprendistato

Per promuovere il contratto di apprendistato nelle aziende artigiane il ministro del lavoro ha stanziato oltre 78 milioni di euro che andranno a finanziare le assunzioni da parte delle aziende. Richiedi informazioni in Cna.

Per aiutare i maestri artigiani a trasmettere le loro conoscenze ai giovani, il ministero del lavoro e delle politiche sociali ha promosso un programma per mettere a disposizione delle aziende artigiane oltre 78 milioni di euro. Le risorse saranno destinate all’assunzione di giovani con contratto di apprendistato a tempo pieno per la qualifica professionale (contributo di 5.500 euro per ogni soggetto) o di mestiere (contributo di 4.700 euro per ogni soggetto).

La domanda per partecipare al bando, che dovrà essere presentata entro il 31 dicembre 2011, dovrà riferirsi all’assunzione di giovani di età compresa tra i 15 e i 29 anni.

Il progetto è stato promosso dalla direzione generale per le politiche attive e passive del lavoro del dicastero del welfare e attuato da Italia Lavoro con il contributo dei programmi operativi nazionali del fondo sociale europeo 2007-2013.

Italia Lavoro è responsabile dell’attuazione del programma “Apprendistato e Mestieri a Vocazione Artigianale” e si avvale dell’azione integrata tra politiche per lo sviluppo delle imprese, politiche per il lavoro e politiche per la formazione.

LE RICHIESTE POSSONO ESSERE PRESENTATE PER I CONTRATTI STIPULATI A PARTIRE DAL 30 NOVEMBRE 2011.

Adesione all’ente bilaterale Ebac Campania.

 

Gentile associato,

sono molti anni, ormai, che, a fronte della difficoltà della mano pubblica di assicurare un quadro moderno di sostegno ai lavoratori dipendenti si è scelta la strada della bilateralità, cioè di un rapporto solidale tra imprese e dipendenti che, attraverso l’accantonamento di una quota percentuale sulle retribuzioni, mira ad assicurare una serie di prestazioni a favore dei lavoratori e di sostegni a favore delle aziende che altrimenti non potrebbero trovare risposte. segue>>

 

-CNA Servizi Più

 


CNA ServiziPIÙ- Ogni Associato ha qualcosa in più - Servizi Maggio 2011

se non visualizzi correttamente clicca qui

Gentile Associata/o,
GLS è il partner esclusivo di CNA ServiziPIÙ per le tue spedizioni espresse.

Grazie a CNA ServiziPIÙ, GLS ti offre la possibilità di usufruire di una promozione che garantisce sconti vantaggiosi sulle spedizioni nazionali.

Se non sei ancora cliente di GLS, rivolgiti alla Sede GLS più vicina alla tua impresa e consegna il coupon promozionale che ti darà immediatamente diritto, in qualità di Associato CNA,  ad uno sconto minimo* 20% per tutte le spedizioni nazionali scegliendo National Express – Espresso Nazionale che prevede ritiro e consegna di spedizioni fino a 500 kg, costituite da uno o più colli, in 24 ore nella penisola e 48 in Sicilia, Calabria e Sardegna.

Oppure se preferisci, contatta la sede GLS più vicina per fissare un appuntamento con un referente commerciale.

Scoprirai che con GLS, potrai scegliere tra un'ampia offerta di prodotti nazionali e internazionali, con conse gna in tutta Europa in 48-72 ore, oltre a tutta una gamma di servizi accessori, studiati per soddisfare ogni tua esigenza di spedizione.


Per maggiori informazioni contatta il Servizio Clienti di GLS Italy al numero 199 15 11 88 oppure scrivi a: customerservice@gls-italy.com

GLS, IL TUO CORRIERE ESPRESSO

*ulteriore scontistica a discrezione di ogni singola Sede

Per maggiori informazioni sulla modalità di accesso a questi vantaggi e per tutti gli altri Servizi a tua disposizione visita il sito CNA ServiziPIÙ.

www.servizipiu.cna.it 

 

 

 

 

Credito d’Imposta Regionale per Nuovi Investimenti Produttivi - Elenco Iniziative Approvate

Sale a 113 il numero delle iniziative approvate a valere sul Credito d’Imposta Regionale per Nuovi Investimenti Produttivi di all'art. 3 L.R. 12/2007.

Le agevolazioni ad oggi concesse, a fronte di programmi di investimento ritenuti ammissibili per un totale di € 74.783.642,56, ammontano complessivamente a € 28.518.641,84, tutti a valere sui fondi del POR FESR Campania 2007-2013 - Obiettivo Operativo 2.4 .

Consulta l'elenco delle iniziative approvate

 

L’elenco lo trovi su www.economiacampania.it 01/03/2011

 

Currently no active poll.


Site Map | Printable View | © 2008 - 2014 C.N.A. Sede Provinciale di Avellino | Powered by mojoPortal | HTML 5 | CSS | Design by styleshout